beats solo beats studio beats earbuds
Cerca nel sito:
 
 
ti trovi in: Servizi del Comune - S.U.A.P.
 
Procedimenti Automatizzati - Estetisti, massaggiatori, centri abbronzatura, centri benessere, saune, onicotecnica, tatuaggi, piercing

 

L'attività di estetista comprende tutte le prestazioni ed i trattamenti eseguiti sulla superficie del corpo umano il cui scopo esclusivo o prevalente sia quello di mantenerlo in perfette condizioni o di migliorarne e proteggerne l'aspetto estetico. Tale attività può essere svolta con l'attuazione di tecniche manuali o con l'utilizzazione degli apparecchi elettromeccanici per uso estetico. Sono escluse dall'attività di estetista le prestazioni di carattere terapeutico che devono essere svolte da personale medico abilitato.

Sono attività di estetista:
  • centro di abbronzatura o “solarium”;
  • ogni massaggio non terapeutico;
  • "disegno epidermico e trucco semipermanente”;
  • sauna e bagno turco;
  • onicotecnica (attività consistente nell’applicazione e nella ricostruzione di unghie artificiali attraverso la preparazione, la lavorazione e la modellatura di una resina, gel o prodotti similari, nonché nell’applicazione del prodotto sulle unghie, con successiva eventuale rimodellatura e colorazione e/o decorazione);
  • tatuaggio (attività inerente la colorazione permanente di parti del corpo mediante l'introduzione sottocutanea ed intradermica di pigmenti con l'ausilio di aghi, oppure con tecnica di scarificazione, al fine di formare disegni o figure indelebili e perenni);
  • piercing (attività inerente la perforazione di una qualsiasi parte del corpo umano allo scopo di inserire oggetti decorativi di diversa forma o fattura).
Non rientrano nell’attività di estetista:
  • i trattamenti che implicano prestazioni di carattere medico – curativo – sanitario che prevedono la presenza di un operatore sanitario (fisioterapista, podologo, ecc.);
  • l’attività di massaggiatore sportivo esercitabile da personale in possesso di specifici titoli e/o qualificazioni professionali;
  • le attività motorie, quali quelle di “ginnastica sportiva”, “educazione fisica”, “fitness”, svolte in palestre o in centri sportivi;
  • l’attività tradizionale di foratura del lobo dell’orecchio effettuata in occasione della vendita dell’orecchino per la quale devono, in ogni caso, essere osservate le norme igieniche prescritte dal vigente regolamento sia in ordine ai locali sia relative alle modalità operative.
Requisiti per l'esercizio dell'attività: 
 
Lo svolgimento delle attività di estetista, dovunque tali attività siano esercitate, in luogo pubblico o privato, anche a titolo gratuito, è subordinato al possesso dei requisiti previsti dalla normativa antimafia e della qualificazione professionale conseguita ai sensi dell'articolo 3 della Legge 04/01/1990 n.1.

Tipo
deve possedere i requisiti
Ditta individuale
titolare nel caso di impresa artigiana oppure dal titolare o dal Direttore tecnico nel caso in cui non si tratti di una impresa artigiana;
Società artigiana
da almeno un socio partecipante all’attività se la società è composta da due soci; dalla maggioranza dei soci negli altri casi.
Società non artigiana
dal Direttore tecnico.

Deve sempre essere garantita la presenza nell’esercizio della persona in possesso dei requisiti professionali. In caso di sua assenza, anche se temporanea, dovrà essere presente un’altra persona in possesso di tali requisiti. Nel caso di impresa artigiana esercitata in forma di società, anche cooperativa, i soci ed i dipendenti che esercitano professionalmente l'attività devono essere in possesso della qualificazione professionale. Nelle imprese non artigiane i soci ed i dipendenti che esercitano professionalmente l'attività devono essere comunque in possesso della qualificazione professionale.
Per informazioni sulla certificazione della qualificazione professionale consultare l'apposita sezione del sito della Camera di Commercio di Bergamo.
 
 
Modalita di esercizio: 
 
L'attività di estetista è consentita anche presso il domicilio dell'esercente, compatibilmente con il rispetto delle norme urbanistiche e edilizie, a condizione che il locale adibito a tale scopo possieda i requisiti igienico-sanitari, sia distinto dai locali adibiti a civile abitazione e dotato di accesso autonomo dall'esterno.
È vietato lo svolgimento dell'attività in forma ambulante, ivi compreso l'esercizio al domicilio del cliente.
Non sono previsti contingenti numerici e distanze minime fra esercizi.
L'orario di lavoro è fissato in una fascia compresa fra le ore 08.00 alle 22.00.

Non è obbligatorio il turno di chiusura.

 


 

Apertura, trasferimento o ampliamento dell'attività

Documentazione da presentare per l'inizio dell'attività, o per la modifica di sede, locali, ciclo produttivo, aspetti merceologici, ecc.
 
Note: 
In caso di società artigiana saranno presentate tante schede 3 quanti sono i soci lavoratori e sempre almeno la metà più uno del numero complessivo dei soci.  
 
Modulo: 
 
  • Modello A - Segnalazione certificata inizio/modifica di attività produttiva (SCIA)
    L'articolo 2 del Decreto del Presidente della Repubblica 7-9-2010, n. 160 prevede che le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni concernenti le attività produttive siano presentate esclusivamente per via telematica.
    Il modulo è quindi disponibile nella sola versione telematica.
    Ai soli fini della consultazione, cliccando qui è disponibile un fac-simile, in formato PDF del modello telematico che presenta alcune differenze rispetto alla modulistica regionale.. Indicare anche, per ogni locale, destinazione d’uso, superficie, altezza, operazioni che vi si svolgono).
Allegati: 
 
  • Copia del documento d'identità del dichiarante
  • Planimetria dei locali destinati ad attività produttive
  • Ricevuta di pagamento diritti sanitari all'ASL
  • Scheda 3 - SCIA - Requisiti professionali per attività di servizi alla persona
    (clicca qui per vedere il FAC SIMILE del modulo, da compilare con la procedura on-line)

 


 

Variazione dell'attività

 
Documentazione da presentare per il subingresso, la sospensione, la ripresa, il cambiamento della ragione sociale dell'attività.
 
Modulo: 
 
  • Modello B - segnalazione certificata di subingresso / cessazione / sospensione e ripresa / cambiamento ragione sociale di attività produttiva (SCIA)
    L'articolo 2 del Decreto del Presidente della Repubblica 7-9-2010, n. 160 prevede che le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni concernenti le attività produttive siano presentate esclusivamente per via telematica.
    Il modulo è quindi disponibile nella sola versione telematica.
    Ai soli fini della consultazione, cliccando qui è disponibile un fac-simile, in formato PDF del modello telematico che presenta alcune differenze rispetto alla modulistica regionale.
Allegati: 
  • Cessione dell'attività, copia dell'atto notarile
     
  • Copia del documento d'identità del dichiarante
  • Scheda 3 - SCIA - Requisiti professionali per attività di servizi alla persona
    (clicca qui per vedere il FAC SIMILE del modulo, da compilare con la procedura on-line)

 


 


Cessazione dell'attività

 

Documentazione da presentare per la cessazione dell'attività.
 
 
Modulo: 
 
 
Allegati: 
 
  • Copia del documento d'identità del dichiarante
 
 
Informazioni sull'istanza
 
Dove si presenta: Allo sportello unico
 
Iter del procedimento: L'esercizio dell'attività è libero dal giorno successivo alla presentazione della documentazione, se completa.
 
Normativa di riferimento:  Legge 1/1990 - D.L. n'7 del 31.1.2007 art.10 (in vigore dal 2.2.2007) - D.R.Lombardia 7813/2008 (in vigore dal 29.7.2008) - D.d.c.regionale n'790/2009 (in vigore dal 14.3.2009) - D.Lgs. 59/2010 art.77 (ex direttiva servizi) - Ddg regionale 2520 del 21/3/2011
 
 

 Requisiti per Estetisti

 

Per diventare Estetista è necessario avere uno dei seguenti requisiti professionali e presentare la relativa documentazione:
 
1.      Apposito corso regionale di qualificazione della durata di 2 anni, con un minimo di 900 ore annue + il successivo corso di specializzazione della durata di 1 anno oppure da 1 anno di lavoro presso un'impresa di estetista.
 
 
Documentazione da presentare:
 
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione che attesti il possesso del diploma/attestato oppure l'originale in visione.
  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti lo svolgimento dell'attività lavorativa oppure copia fotostatica della busta paga iniziale e finale/libretto di lavoro (dell'iscrizione INAIL con il rischio operativo per collaboratori familiari e soci partecipanti).
  • Dichiarazione semplice (su carta intestata) rilasciata dal datore di lavoro, dalla quale risulti: il periodo di lavoro svolto, la qualifica ricoperta, le mansioni e il settore di attività.
 
2.      Un anno di attività lavorativa qualificata come dipendente a tempo pieno presso uno studio medico specializzato oppure presso un'impresa di estetista, successivamente al completamento del periodo di apprendistato (della durata prevista dalla legislazione vigente) presso un'impresa di estetista il successivo corso regionale di formazione teorica di almeno 300 ore.
 
 
Documentazione da presentare:
 
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione che attesti il possesso dell'attestato oppure l'originale in visione.
     
  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti lo svolgimento dell'attività lavorativa oppure copia fotostatica della busta paga iniziale e finale/libretto di lavoro (dell'iscrizione INAIL con il rischio operativo per collaboratori familiari e soci partecipanti).
     
  • Dichiarazione semplice (su carta intestata) rilasciata dal datore di lavoro, dalla quale risulti: il periodo di lavoro svolto, la qualifica ricoperta, le mansioni e il settore di attività.
 
3.      Almeno 3 anni di attività lavorativa qualificata a tempo pieno come dipendente o collaboratore familiare/socio partecipante presso un'impresa di estetista il successivo corso regionale di formazione teorica di almeno 300 ore. Il periodo di attività deve essere stato svolto nel corso del quinquennio antecedente l'iscrizione al corso.
 
 
Documentazione da presentare:
 
  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti lo svolgimento dell'attività lavorativa oppure copia fotostatica della busta paga iniziale e finale/libretto di lavoro (dell'iscrizione INAIL con il rischio operativo per collaboratori familiari e soci partecipanti).
     
  • Dichiarazione semplice (su carta intestata) rilasciata dal datore di lavoro, dalla quale risulti: il periodo di lavoro svolto, la qualifica ricoperta, le mansioni e il settore di attività.

 
 
Menu di navigazione
 
Comune di Nembro via Roma 13 24027 Nembro (BG) - Tel. 035 471311 - Fax 035 471343                  comune@nembro.net
P.I./Cod. Fiscale: 00221710163       E-mail Certificata: comunenembro@legalmail.it
 
Menu di navigazione